Passa ai contenuti principali

Post

L'AsperFamiglia Martin - 3/3 - Thérese

Gesù si è degnato di istruirmi su questo mistero: mi ha messo davanti agli occhi il libro della natura e ho capito che tutti i fiori che ha creato sono belli, che lo splendore della rosa e il candore del giglio non tolgono il profumo alla violetta o la semplicità incantevole alla pratolina … Ho capito che se tutti i piccoli fiori volessero essere rose, la natura perderebbe il suo manto primaverile, i campi non sarebbero più smaltati di fiorellini”. (Storia di un’anima, Manoscritto A, 2v°)
Thérese Martin (1873-1897), ultimogenita di Luis e Marie-Azélie Guérin, entrò nel Carmelo Scalzo di Lisieux nel 1888 con il nome di Teresa del Bambin Gesù e del Volto Santo, fece la professione solenne nel 1890, fu proclamata Venerabile nel 1921, Beata nel 1923, Santa nel 1925, Patrona delle Missioni nel 1927, Dottore della Chiesa nel 1997.
La sua specialità, quella attribuitale come Dottore della Chiesa, è la “scientia amoris = la scienza dell’amore”, ma la citazione in esergo della sua autobiogra…
Post recenti

L'AsperFamiglia Martin - 2/3 - Léonie

Ora passo al caso di Léonie Martin (1863-1941), terzogenita di Luis e Marie-Azélie Guérin; sembra un caso facile per me, in quanto è la persona della famiglia in cui l’autismo si manifesta più chiaramente, tantopiù che non è plusdotata come Thérese, e non può coprire le sue carenze con l’intelletto.
Purtroppo questo la rende bersaglio di pregiudizi non solo abilistici (alla sua biografa [1] spiace che lei abbia portato avanti dei comportamenti non standard fino a tarda età, anche se assolutamente innocui e compatibili con la regola monastica – le sue consorelle hanno avuto la saggezza di non intervenire), ma anche dovuti a scarsa familiarità con l’autismo (i citati comportamenti non standard vengono attribuiti a dei “complessi” che non fu possibile risolvere – il concetto di “complesso” però è psicodinamico, e non è applicabile ad una condizione neurologica come l’autismo).
Perciò, parlando di Léonie devo fare anche advocacy, ovvero spendermi in difesa delle persone come lei.
La prim…

L'AsperFamiglia Martin - 1/3 - I genitori

Le persone autistiche vengono spesso trattate male dai loro direttori spirituali, e questo ed altri articoli vogliono invece dimostrare che l’autismo, pur esigendo cautele, non impedisce assolutamente nulla, come mostrano alcune persone che sono diventate sante anche grazie al loro autismo.
Ho pensato di cominciare l’indagine da una santa molto conosciuta, Thérèse Martin (1873-1897), nota come Santa Teresa del Bambin Gesù e del Volto Santo, proclamata santa nel 1925, patrona delle missioni nel 1927, dottore della chiesa nel 1997.
Oltre a lei esaminerò la sua famiglia, ed in particolare tre persone: il padre Luis (1823-1894), la madre Marie-Azélie Guerin (1831-1877), la sorella Léonie (1863-1941); i genitori sono stati proclamati santi nel 2015, e sempre nel 2015 è stata introdotta la causa di beatificazione di Léonie.
Oltre a Léonie e Thérèse, Luis e Marie-Azélie ebbero altre tre figlie che giunsero all’età adulta: Marie (1860-1940), Pauline (1861-1951), Céline (1869-1959); e quattr…

Disforia di Genere, OCD ed ASD

[0] La mia vita da maniaco del controllo / Nicholas Vitiello. - Io sono minoranza [1] OBSESSIVE-COMPULSIVE DISORDER PRESENTING AS GENDER DYSPHORIA/GENDER INCONGRUENCE: A CASE REPORT AND LITERATURE REVIEW / Debra L. Safer, MD ; Kim D. Bullock, MD ; Joshua D. Safer, MD. - e268 AACE CLINICAL CASE REPORTS Vol 2 No. 3 Summer 2016
[2] There's Growing Evidence For A Link Between Gender Dysphoria And Autism Spectrum Disorders / Zhana Vrangalova. - Forbes
[3] Do Obsessions and Compulsions Change Over Time? / By Owen Kelly, PhD ; Reviewed by Steven Gans, MD. - VeryWellMind


Leggere [0] mi ha fatto venire dei dubbi sulla diagnosi dell'autore - vi riporto i brani che mi hanno perplesso:
Mi chiamo Nicholas, ho vent’anni, e sono un maniaco del controllo. (...) Eliminare l’ansia significa eliminare tutte quelle situazioni che ci creano ansia, e per farlo, bisogna imparare a prevedere quelle situazioni. Ed è così che ci si ritrova a sapere a memoria tutte le coincidenze e le fermate dei mezzi…

Intersezione tra neurodiversità, etaismo, xenofobia e razzismo

Mi è capitato di recente di sentir raccontare il caso di una signora italiana, che ha sposato uno straniero di origine africana di oltre dieci anni più giovane, e sono sul punto di divorziare - amaramente.
Chi mi ha raccontato il caso ha concluso che lui avesse intortato lei, l'avesse sposata solo per interesse ed il matrimonio stesse sfasciandosi semplicemente perché lui, una volta ottenuta la cittadinanza italiana, non aveva più motivo di rimanere sposato con lei.
Non ho mai incontrato i due signori, ma varrebbe la pena valutare un'ipotesi alternativa.
Infatti, come osserva Tony Attwood nella sua “Guida alla Sindrome di Asperger”, sono abbastanza comuni tra le persone Asperger le unioni con persone che hanno una grande differenza di età – tanto per intenderci, la mia prima donna, che sarebbe stata poi invitata al mio matrimonio perché siamo rimasti buoni amici, aveva 29 anni più di me. Ed una cugina di lei ebbe un amante di 20 anni più giovane.
In questi casi, se il vecchio…

Doktoro Aspieranto

Molte persone sanno che la lingua “esperanto” si chiama così perché il suo ideatore, Ludwik Lejzer Zamenhof (1859-1917), si firmò “Doktoro Esperanto = Il dottore speranzoso” quando la presentò nel libro “Lingua internazionale. Introduzione e libro di testo completo”, pubblicato in russo nel 1887.
Mi sono permesso però il gioco di parole nel titolo perché suppongo che egli fosse, se non Asperger, nel “fenotipo autistico allargato”.

Tre principi per un'educazione sessuale

Gli educandi a cui penso dovrebbero essere persone Asperger, ma credo che valgano per tutti:
0. La regola aurea: "Quello che a te è sgradito agli altri non lo fare"; corollario: "Anche se non riesci ad empatizzare spontaneamente con le persone, cerca di ragionare per capire cosa non devi fare loro";
1. Prudenza: non si tratta solo di evitare le malattie a trasmissione sessuale e le gravidanze; esistono pratiche erotiche molto pericolose ed altre che richiedono particolare perizia; non fate una cosa solo perché ne avete sentito parlare in Internet, ma chiedetevi sempre che rischi si corrono;
2. Rispetto: il ventaglio delle identità e dei comportamenti sessuali è vastissimo, e l'unico criterio di giudizio che possa aspirare all'universalità è la regola aurea; non giudicate le persone diverse da voi, non cercate di impedire ciò che non fa danno, difendete chi subisce un torto.
3. Consenso: non imponete ad una persona quello che non vuole, non lasciatevi fare …